Erratica

Erratica

Arte nomade del gusto in Canavese

Erratica è un girovagare attraverso i sensi: un piccolo viaggio esclusivo nelle terre bellissime e ancora poco esplorate del Canavese. Seguendo il nostro calendario – dalla primavera all’autunno – avrete la possibilità di viaggiare per un giorno lungo le vie degli antichi massi erratici (imponenti rocce di origine glaciale) alla scoperta delle eccellenze di questo territorio incredibile. Con Erratica, arte nomade del gusto in Canavese, potrete entrare in contatto con la storia, i sapori e i saperi degli artigiani del luogo. Ogni appuntamento vi permetterà infatti di scoprire castelli o dimore storiche, vi farà di conoscere i vini locali (Erbaluce e Carema) e i loro produttori, vi condurrà nella natura attraverso esperienze di foraging con Lucia Papponi, esperto etnobotanico (in Valchiusella e nella serra Morenica), per concludersi sempre attorno alla tavola invitante del Ristorante Gardenia, gustando la cucina stellata della Chef Mariangela Susigan.

Per scoprire le esclusive esperienze di Erratica, i programmi, i luoghi e i partner, seguiteci su questa pagina e sui nostri social.

Per info e prenotazioni ci trovate qui:

Tel. 340/3915650

 Mail info@gardeniacaluso.it

 

I prossimi appuntamenti di Erratica 2021

SABATO 19 GIUGNO – ARTE, CULTURA E VINI

Una giornata alla scoperta del Castello di Masino, dimora millenaria della nobile famiglia dei Conti Valperga, che custodisce al suo interno un prezioso patrimonio di ricordi e collezioni unico nel suo genere; le fastose sale riccamente decorate testimoniano l’eleganza e il piacere riservato all’accogliere di questa antichissima casata piemontese che vanta come capostipite Arduino, primo Re d’Italia nel 1002: memorie che il FAI – Fondo ambiente italiano prende in consegna acquisendo la proprietà nel 1988 dal Conte Luigi Valperga, ultimo erede della dinastia. Durante la giornata si visiteranno le cantine del Castello e si farà una degustazione dei vini dell’Azienda La Campore con aperitivo Wild in abbinamento. Pranzo stellato con menù a base di erbe spontanee nell’orto del Ristorante Gardenia di Caluso.

PROGRAMMA

Ore 10:00 Ritrovo presso il Castello di Masino

Ore 10:30 Inizio visita del Castello di Masino e del meraviglioso parco e labirinto settecentesco

Ore 12:00 Visita alle Cantine del castello, degustazione vini azienda Le Campore, aperitivo wild

Ore 13:30 Pranzo con menù Erbe Spontanee nell’orto – Ristorante Gardenia, 1 stella michelin 

Quota Evento: 110 €

SABATO 26 GIUGNO – FORAGING IN VALCHIUSELLA

Didattica itinerante con Lucia Papponi, etnobotanico, alla scoperta delle erbe selvatiche in Valchiusella. Questa valle è conosciuta per il suo meraviglioso paesaggio, torrenti, laghi e una ricchissima flora e fauna. Una giornata immersi nel verde, tra foraging e artigiani del luogo. A pranzo si degusterà il pic nic dello chef Mariangela Susigan e a fine giornata si visiterà la cantina di affinamento formaggi Le tome di Villa

PROGRAMMA

Ore 9:00 Ritrovo presso il Ristorante Gardenia, Caluso

Ore 9:30 partenza per la Valchiusella

Ore 10:15 Passeggiata naturalistica e foraging

Ore 12:30 Pranzo con pic nic stellato + Gadget

Ore 15:00 Visita presso la cantina di affinamento formaggi “ Le tome di Villa” 

Quota Evento: 80 €

SABATO 3 LUGLIO – CAREMA E LA VITICULTURA EROICA 

La montagna di Carema è scandita da una serie di gradoni scavati nella roccia.
Questi terrazzamenti sono costituiti dall’alternanza di muraglioni a secco con funzioni di sostegno, e di fertile terra morenica trasportata dal fondovalle. Da ogni costone si innalzano schiere di pilastrini in pietra e calce dalla forma tronco-conica. Su tali colonne, sormontate da un “cappello” di pietra, poggiano i graticci che sostengono i tralci delle viti. Al di là del loro imponente effetto scenico, queste masse pietrose svolgono una importantissima funzione: immagazzinano il calore del sole rilasciandolo poi durante la notte, attenuando così l’escursione termica tra notte e dì. Qui nasce il vino Carema che dal 2014 è presidio Slow food. Incontreremo nel nostro percorso i giovani vignaioli che portano avanti questa viticultura “Eroica”, tutelando la biodiversità, del sapere tradizionale e del territorio. La giornata proseguirà in una di queste meravigliose vigne circondata dalle maestose montagne della Valle d’Aosta, con il pic-nic preparato dalla chef Mariangela Susigan.

PROGRAMMA

Ore 10:0 Ritrovo presso la piazza di Carema

Ore 10:15 Visita al museo di Carema e cenni storici

Ore 11:00 Passeggiata tra le vigne del Carema con i produttori

Ore 12:00 Degustazione vini e aperitivo wild

Ore 13:15 Pranzo con pic nic stellato

Quota Evento: 90 €

GIOVEDì 15 LUGLIO – CENA IN VIGNA 

Cena esperienziale sulle arie di Puccini e Giacosa con Mariangela Susigan, tra i filari della meravigliosa Vigna del Belvedere, un vigneto storico, frutto dell’ultima pulsazione glaciale avvenuta circa 10-12.000 anni fa. Da molti secoli la collina è destinata alla coltivazione della vite: è un terreno poverissimo di materia organica, ma ricchissimo di minerali erosi dai ghiacciai e della vette alpine che si trovano nella vicina Valle d’Aosta. Oggi il vigneto è di proprietà di Domenico Tappero Merlo ed è interamente coltivato a Erbaluce di Caluso, vitigno autoctono del territorio, con metodi totalmente naturali. La posizione della Vigna del Belvedere permette un panorama suggestivo ed emozionante: da qui lo sguardo abbraccia, infatti, tutto l’anfiteatro morenico. Una serata unica e magica, le creazioni di Mariangela saranno abbinate ai vini di Domenico, in una cornice da favola, tra sinfonie e aneddoti di erbe selvatiche.

PROGRAMMA IN ARRIVO!